ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arafat avvelenato? Polonio 210 nei suoi effetti personali

Lettura in corso:

Arafat avvelenato? Polonio 210 nei suoi effetti personali

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ipotesi dell’avvelenamento di Yasser Arafat riprende corpo. Una quantità eccezionalmente elevata di polonio 210 è stata rinvenuta in alcuni effetti personali dell’ex leader palestinese, morto nel 2004 all’ospedale militare di Percy, in Francia.

Indumenti intimi, uno spazzolino da denti, la sua keffieh erano stati forniti ad un laboratorio di Losanna, in Svizzera, dalla vedova dell’ex Presidente dell’Anp. Ora la donna ha chiesto la riesumazione del corpo per compiere ulteriori test.

Arafat aveva lasciato la Muqata di Ramallah per essere curato in Francia visto il rapido deterioramento delle sue condizioni di salute. La sua morte era rimasta un mistero e i palestinesi avevano accusato Israele di aver avvelenato il loro leader.

Il polonio 210 è una sostanza radioattiva altamente tossica, la stessa con cui era stato avvelenato l’ex agente del Kgb Alexander Litvinenko, morto a Londra nel 2006.