ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Van Rompuy risponde ai dubbi di Olanda e Finlandia

Lettura in corso:

Van Rompuy risponde ai dubbi di Olanda e Finlandia

Dimensioni di testo Aa Aa

Olanda e Finlandia rispettino le decisioni dei Ventisette. Così il presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, ha risposto ai due paesi che hanno minacciato di bloccare l’acquisto di bond da parte dei fondi salva-stati. Il cosidetto scudo-antispread mira ad allentare le pressioni speculative su paesi come Spagna e Italia.

Martin Schulz, presidente del Parlamento Ue: “Il problema principale dell’Europa è che, anche se decide, la decisione non può ancora dirsi presa perché il giorno successivo c‘è sempre qualcuno che può opporre un veto e bloccare tutti gli altri. È questo il vero problema che non consente agli investitori di avere piena fiducia nell’Europa”.

Nel Consiglio europeo della settimana scorsa c‘è stata unanimità sulle misure a breve termine per stabilizzare l’euro, sulla ricapitalizzazione diretta delle banche e sul patto per la crescita. Ma, come ha detto il presidente della Commissione Barroso, la situazione è grave e molto resta ancora da fare.

Guy Verhofstadt, Liberali e Democratici: “Penso che l’ultimo vertice europeo sia servito soprattutto a prendere tempo, come era già successo nel 2011: c‘è stata qualche decisione positiva, ma non basterà certo a risolvere la crisi. Per risolvere la crisi una volta per tutte, dobbiamo avviarci il più rapidamente possibile verso un’unione economica, un’unione fiscale e un’unione politica”.