ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Onu: nuove violazioni diritti umani in Siria. Aumentano diserzioni

Lettura in corso:

Onu: nuove violazioni diritti umani in Siria. Aumentano diserzioni

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Onu denuncia nuove violazioni dei diritti umani nel conflitto in Siria mentre gli scontri si concentrano ad Homs, ma soprattutto a Duma, alle porte di Damasco, dove l’esercito di Bashar Al-Assad ha lanciato un’offensiva contro le forze ribelli.

L’Alto Commissario delle Nazioni Unite Navi Pillay ha denunciato i rifornimenti di armi che alimentano una guerra che dura da 16 mesi. Senza mai citare direttamente Russia e Iran, principali fornitori di armi del regime di Damasco.

“Esiste il rischio di un’escalation. La vendita di armi al governo siriano tanto quanto ai suoi oppositori fomenta la violenza. Ogni ulteriore militarizzazione del conflitto deve essere ad ogni costo evitata” ha detto Pailly.

Le notizie di defezioni all’interno delle forze armate siriane continuano ormai da mesi e si moltiplicano: un generale e 7 ufficiali figurano tra le decine di militari che ieri hanno disertato rifugiandosi in Turchia. Secondo fonti non verificabili del Libero Esercito di Siria, la maggior parte di loro sarebbe stata di stanza nella provincia di Homs.