ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ondata di attentati in Iraq, una cinquantina le vittime

Lettura in corso:

Ondata di attentati in Iraq, una cinquantina le vittime

Dimensioni di testo Aa Aa

È di più di 50 morti il bilancio di una serie di attentati in Iraq. Il più grave è avvenuto a Diwaniya, dove un camioncino carico di esplosivo è stato fatto scoppiare in mezzo alla folla. Tra le vittime anche donne e bambini.

Doppio attentato a Kerbala, città santa per gli sciiti, dove, per fare il massimo numero possibile di vittime, sono state collocate due bombe e fatte scoppiare a poco tempo di distanza l’una dall’altra.

“La prima esplosione è avvenuta qui. La gente correva per mettersi in salvo verso questo punto. Quando sono arrivati, è scoppiata la seconda bomba”.

Più a nord, a Taji, in una provincia popolata in prevalenza da sunniti, sono morte tre persone, una delle quali agente di polizia, secondo quanto riferisce il ministero dell’Interno.

L’ultima ondata di attentati a sfondo religioso risale al 20 giugno scorso, ed è stata portata a termine a Baquba.