ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Messico, il candidato della sinistra non riconosce il risultato delle presidenziali

Lettura in corso:

Messico, il candidato della sinistra non riconosce il risultato delle presidenziali

Dimensioni di testo Aa Aa

Andrés Manuel López Obrador, il candidato del Movimento progressista sconfitto da Enrique Peña Nieto nelle elezioni presidenziali messicane di domenica scorsa, ha annunciato che impugnerâ i risultati, a causa di quelle che ha definito “numerose e gravi irregolarità”.

“Non accetterò alcun risultato senza essere completamente certo che il voto dei cittadini sia stato rispettato e le elezioni non siano state manomesse. Stiamo chiedendo il riconteggio dei voti, e raccogliamo le testimonianze sulle irregolarità, cosi da agire legalmente”.

Secondo i primi conteggi López Obrador sarebbe in seconda posizione, col 6% in meno del suo antagonista. Peña Nieto, dato al 38%, ha respinto le contestazioni.

“Le autorità hanno confermato i risultati dei conteggi sommari di ieri, ed è chiaro che la maggioranza dei cittadini ha scelto l’opzione da me guidata e che io rappresento”.

Già nel 2006 Lóper Obrador, in passato sindaco della capitale, aveva contestato i risultati delle presidenziali, dopo una sua sconfitta per meno di un punto percentuale da parte del presidente uscente, Felipe Calderon.