ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il tributo del re, la Spagna in delirio per la "Roja"

Lettura in corso:

Il tributo del re, la Spagna in delirio per la "Roja"

Dimensioni di testo Aa Aa

Sfilata trionfale a Madrid per la nazionale spagnola campione d’Europa.

La Roja, la rossa, si gode l’ovazione dei tifosi e porta in processione la coppa vinta a Kiev schiacciando l’Italia 4 a 0.

Una vittoria da record, la terza di fila dopo Euro 2008 e i mondiali in Sud Africa, che ridà grinta a un paese mortificato dalla crisi e che stasera può vantare anche, con Andres Iniesta, il miglior giocatore di Euro 2012.

Poco prima, squadra e allenatore, orgoglio della nazione, erano stati ricevuti a palazzo reale.

“Penso di trasmettervi i sentimenti di tutti gli spagnoli che sono davvero fieri di voi e non solo perché avete vinto ma perché se ciascuno di voi è un buon giocatore, come squadra siete formidabili”, ha detto loro il re spagnolo, “È merito vostro, frutto del vostro sapere, del vostro mestiere, del vostro lavoro, della vostra determinazione e soprattutto dell’allenatore Vicente del Bosque che ha fatto realmente un lavoro magnifico e ha saputo sopportare tanto”.

Fiesta grande e calciatori sul palco, per una sera gli spagnoli accantonano disoccupazione e rigore. Sognando Brasile 2014.