ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Messico rinnova presidenza e parlamento

Lettura in corso:

Il Messico rinnova presidenza e parlamento

Dimensioni di testo Aa Aa

Domenica di voto in Messico: quasi 80 milioni di elettori rinnovano presidenza, parlamento e diverse amministrazioni comunali, capitale inclusa.

I sondaggi danno per probabile il ritorno del Partito rivoluzionario istituzionale, battuto nel 2000 dopo 71 anni di potere ininterrotto.

Solo secondo Andres Manuel Lopez Obrador della coalizione di sinistra, scavalcato da Enrique Peña Nieto: in campagna, il candidato Pri ha toccato infatti un tasto sensibile nel paese, promettendo misure efficaci contro il narcotraffico, la criminalità e la povertà che colpisce un messicano su due.

Per timore di brogli, piaga ricorrente, queste elezioni sono le più controllate della storia messicana: stretta sorveglianza delle forze dell’ordine, un milione di cittadini presenti nei seggi, spoglio delle schede elettronico e 700 osservatori internazionali in loco.