ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Euro 2012: l'allegria italo-spagnola a Kiev

Lettura in corso:

Euro 2012: l'allegria italo-spagnola a Kiev

Dimensioni di testo Aa Aa

Sportività ed allegria dominano a Kiev poco prima della finale dei campionati europei di calcio che vede opposte Italia e Spagna: per le vie della capitale ucraina fioccano i tifosi – spagnoli, italiani ma anche ucraini o di altri Paesi, che hanno fatto la loro scelta tra le due squadre finaliste -.

A volte, italiani e spagnoli li trovi anche impegnati a far festa insieme. Anche se ciascuno ha la sua idea sul probabile vincitore:

“Tre a due per la Spagna. Segnano Iniesta e Torres, e per il terzo gol, beh… se serve lo segno io. Lo faccio io, il goal”.

Ovviamente diversa la previsione dei supporter italiani, anche se c‘è chi tiene a sottolineare che l’importante è che vinca lo sport:

“Gli spagnoli con noi sono quasi fratelli. Infatti anche qua a Kiev stiamo tutti bene, ci salutiamo, ci scambiamo delle foto, perché insomma, il calcio è importante, però non è la fine del mondo. Chiunque vinca, l’importante è che vinca lo sport, perché noi abbiamo bisogno soltanto di uno sport regolare e soprattutto pulito”.

Chiunque vinca, dunque, una cosa è chiara: stasera, a Kiev e non certo solo lì, si fa festa.