ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ottimismo per il vertice di Bruxelles, ma Mario Draghi ammonisce

Lettura in corso:

Ottimismo per il vertice di Bruxelles, ma Mario Draghi ammonisce

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa si gode un weekend di ottimismo, e attende la riapertura dei mercati per un responso più chiaro sull’accordo raggiunto al vertice di Bruxelles. Mentre la Germania fa buon viso a cattivo gioco, i provvedimenti adottati hanno il sapore di una vittoria per Italia e Spagna, che incassano il compromesso sullo scudo anti-spread e sulla ricapitalizzazione diretta delle banche.

“Tutte le persone che fanno parte dell’euro – ha detto il premier spagnolo Mariano Rajoy -, hanno voluto questa moneta in modo volontario, vogliamo che continui, vogliamo fare parte di questo. Vogliamo più integrazione, vogliamo integrazione fiscale tra le banche, di questo abbiamo parlato”.

E la vittoria è soprattutto per la Spagna, che spera in un sostanzioso aiuto per soccorrere i suoi istituti di credito evitando di fare lievitare il debito pubblico. La Banca Centrale Europea ottiene la supervisione sulle banche, tassello fondamentale verso l’unione bancaria.

Riferendosi alla ricapitalizzazione e fondi di salvataggio, il presidente Mario Draghi ha però insistito: “Entrambe le cose devono essere accompagnate da una condizionalità rigorosa, altrimenti non sono credibili e non raggiungeranno i risultati per cui sono state create”.

I principali listini internazionali per ora hanno reagito bene al vertice di Bruxelles, che ha portato anche a un patto per la crescita e il lavoro da 120 miliardi di euro. Lunedì le borse diranno di più.