ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Turchia invia missili e mezzi al confine siriano

Lettura in corso:

La Turchia invia missili e mezzi al confine siriano

Dimensioni di testo Aa Aa

La Turchia invia mezzi militari e missili alla frontiera con la Siria. La prevalenza di elementi di difesa suggerisce che il Paese della Mezzaluna si prepari a rispondere a qualsiasi violazione dello spazio aereo da parte delle truppe di Damasco.

Siria e Turchia dividono un confine lungo circa 900 chilometri, teatro, venerdì scorso, dell’abbattimento di un F-4 turco da parte della contraerea siriana.

Un atto di ostilità pianificato, secondo il capo del governo di Ankara, Recep Tayyip Erdogan, perché l’esercito siriano, prima di sparare, non ha avvertito e non ha cercato di contattare le autorità turche.

“La Turchia non cadrà nella trappola di guerrafondai e provocatori – aveva detto Erdogan di fronte al parlamento – Ma il nostro Paese non rimarrà in silenzio e inerme dopo aver subito un attacco nello spazio aereo internazionale”.

Secondo un ex membro dell’esercito siriano, fuggito in Libano, il caccia turco è stato abbattuto per sbaglio. La contraerea di Damasco era convinta si trattasse un pilota disertore in fuga verso la Giordania.