ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Iniziati lavori al Consiglio Ue: in gioco futuro dell'euro


mondo

Iniziati lavori al Consiglio Ue: in gioco futuro dell'euro

Raramente un Consiglio europeo ha sollevato tante aspettative come quello che ha avuto inizio a Bruxelles: i capi di stato e di governo dell’Unione sono chiamati ad agire per assicurare un futuro alla zona euro.

Tra i punti in agenda: unione bancaria, integrazione fiscale, patto per la crescita e lo scudo anti-spread proposto dal premier italiano Monti. Se la meta è comune, le strategie non lo sono, come mostrano le divisioni tra Parigi e Berlino.

“Come sempre, in questi Consigli europei, si tratta di trovare un compromesso tra il lungo e il breve termine – sostiene il ministro finlandese agli Affari europei, Alexander Stubb – penso che questo sia un vertice importante, forse non storico, ma certo tra i cinque più importanti dei trenta che abbiamo avuto negli ultimi quattro anni. Sono ottimista”.

Per la Germania, una maggiore integrazione politica è la condizione necessaria prima di affrontare il dibattito sulle obbligazioni comuni europee. Per la Francia, invece, la priorità è salvare l’euro. Ci sono poi paesi come la Gran Bretagna, che auspicano una soluzione alla crisi ma che non sono troppo interessati a rafforzare l’Unione.

Jean Pisany-Ferry, direttore del think tank Bruegel, con sede a Bruxelles: “Sul tema dell’unione bancaria sembra esserci una certa convergenza, ed è un segnale incoraggiante. Sulle misure per il breve termine, invece, c‘è più divisione. Vedremo se si riuscirà a trovare un compromesso”.

Tra le misure a breve termine c‘è anche la proposta italiana di utilizzare il fondo salva stati per interventi volti ad abbassare i tassi di interesse dei paesi che subiscono pressioni speculative. Per un compromesso c‘è tempo fino a venerdì sera.

Prossimo Articolo

mondo

Il presidente dell'Eurogruppo Junker verso un nuovo mandato