ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Salari da terzo mondo". Dopo i tagli scioperano i dipendenti degli hotel greci

Lettura in corso:

"Salari da terzo mondo". Dopo i tagli scioperano i dipendenti degli hotel greci

Dimensioni di testo Aa Aa

Sciopero nazionale dei lavoratori del settore alberghiero in Grecia. Protestano contro la legge appena approvata che rende più facili i licenziamenti.

Secondo i sindacati, con la scusa della crisi, i proprietari di hotel e ristoranti hanno imposto salari definiti “da terzo mondo”, tagliato gli straordinari e aumentato ampiamente il ricorso al lavoro nero.

“Vogliono ridurre i nostri salari, e in più, dopo aver licenziato una gran parte degli addetti, ora vorrebbero costringerci a lavorare di più per sostituire i colleghi licenziati”, spiega il dipendente di un hotel.

Tutto ciò accade nel settore turistico, principale voce dell’economia greca, che anche quest’anno segna risultato positivi, seppur meno entusiamanti del 2011, quando il settore è cresciuto del 9,5%.

Il varo della legge ora nel mirino dei manifestanti, che introduce nuove categorie di lavoro precario, figura tra le condizioni a cui sono vincolati gli aiuti finanziari internazionali.