ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Operalia, Domingo seleziona le voci di domani

Lettura in corso:

Operalia, Domingo seleziona le voci di domani

Dimensioni di testo Aa Aa

Il famoso concorso operistico Operalia festeggia il suo ventesimo anno di vita. Fondato dal tenore di fama mondiale Placido Domingo, il concorso mira a scovare le voci di domani. Domingo paragona Operalia alle “Olimpiadi del canto”. Racconta Domingo:“Amo moltissimo quello che sto facendo qui. Ricordo bene quanto ho dovuto fare all’inizio e quanto avrebbe potuto aiutarmi un concorso del genere. Ricordo che a 30 anni mentre stavo rilasciando un’intervista ho detto che un giorno se avessi potuto avrei aiutato i giovani, e ora lo sto facendo!”.

Centinaia i partecipanti al concorso arrivati a Pechino da tutto il mondo. Per molti si tratta dell’occasione della vita. Dei 40 invitati a partecipare, però, soltanto 14 sono arrivati in finale. Tra questi Janai Brugger:“Prego, provo a respirare. Fare un lungo respiro, ma è davvero snervante e a volte i nervi hanno la meglio. Però cerco di tenerli comunque sotto controllo e d’incanalarli verso l’eccitazione”.

La pressione sui candidati è alta. La giuria è internazionale come il pubblico.

Nonostante le prove, i partecipanti al concorso riescono a trovare il tempo per scoprire Pechino. È la prima volta che Operalia ha luogo in Cina.

Il controtenore statunitense, Anthony Roth Costanzo, è impressionato dall’atmosfera che lo circonda:“È davvero eccitante, la gente non conosce i controtenori, amano ascoltare tenore e soprano, sono abituati così. È incredibile la reazione dei cinesi ai controtenori. Averli coinvolti emotivamente è stato meraviglioso”.

Janai ha vinto il primo premio per la voce femminile. Anthony e il baritono mongolo Amartuvshin hanno condiviso il primo premio per la voce maschile. Amartuvshin spiega: “È un concorso magnifico, ci permette di avanzare nella nostra carriera incoraggiando quello che facciamo”.
Al termine della serata, Anthony, è felice e finalmente rilassato:“C‘è stato un momento stanotte in cui mentre cantavo ho visto Domingo che mi stava guardando. Non riuscivo a credere che stesse succedendo per davvero, era tutto incredibilmente ispirato”.

In questo reportage potete ascoltare alcuni estratti di:

Handel: Tolomeo “Stille amare”

Verdi: Rigoletto “Cortigiani vil razza dannata”

Charpentier: Louise “Depuis le jour”

Per guardare l’intervista intera con il tenore Placido Domingo, clicca sul link:

Bonus interview Plácido Domingo