ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marocco: Festival Gnaoua, tra musica e cavalli berberi

Lettura in corso:

Marocco: Festival Gnaoua, tra musica e cavalli berberi

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha compiuto 15 anni il Festival della musica Gnaoua di Essaouira, in Marocco.

Sul palco il patrimonio sonoro degli schiavi dell’Africa nera, fuso con le tradizioni musicali berbera e araba, incontra numerosi generi come il jazz e l’electro-rock.

Una delle artiste di punta è stata Oumou Sangaré, dal Mali. La cantante è fortemente impegnata nel suo Paese per il riconoscimento dei diritti delle donne e racconta:

“Vengo da un’area del Mali dove sono moltissime le donne che cantano. Nella nostra società generalmente le donne non hanno libertà di parola, e solamente quando cantano la conquistano. In quel momento sono libere di dire tutto ciò che non va, tutto ciò che vogliono e come desiderano cambiare la società. È una nostra antica tradizione”.

A margine dei concerti il pubblico ha potuto assistere alla tradizionale “Fantasia”, la variopinta corsa al galoppo dei cavalieri berberi.