ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Assunzioni invece di tagli? Su Atene l'ombra di uno sgarro alla Troika

Lettura in corso:

Assunzioni invece di tagli? Su Atene l'ombra di uno sgarro alla Troika

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ombra di uno sgarro all’austerity concordata con la Troika proietta la Grecia sempre più nella tempesta.

Già secondo molti in rotta per il naufragio e appesantito da una spesa pubblica da capogiro, invece di alleggerire la sua zavorra, il vascello greco si sarebbe sovraccaricato di migliaia di nuovi impieghi.

70 mila posti statali e 12 mila nelle amministrazioni locali, quelli creati negli ultimi 2 anni secondo due rapporti di Troika e Ministero delle finanze, citati da un settimanale greco.

Atene si è affrettata a smentire, ma l’incremento dei lavoratori nel settore pubblico sul finire del 2011 sembra confermare la violazione dell’impegno ai tagli, in precedenza assunto dal Pasok.

Pessimo il timing, con la bufera che investe la Grecia proprio mentre Atene aumenta il pressing per rinegoziare il rimborso dei prestiti ottenuti dalla Troika: una questione, che da Berlino però già escludono sarà affrontata nel summit di giovedì e venerdì.

Come contropartita del prestito da 110 miliardi di euro ottenuto da Fondo Monetario Internazionale, Unione e Banca Centrale Europea, l’ex ministro delle finanze Giorgio Papakonstantinou si era impegnato a rimpiazzare un solo funzionario pubblico su cinque.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

(2) L’ombra di uno sgarro all’austerity concordata con la Troika proietta la Grecia sempre più nella tempesta. (6/5)

(7) Già secondo molti in rotta per il naufragio e appesantito da una spesa pubblica da capogiro, invece di alleggerire la sua zavorra, il vascello greco si sarebbe sovraccaricato di migliaia di nuovi impieghi. (11/10)

(17) 70.000 posti statali e 12.000 nelle amministrazioni locali, quelli creati negli ultimi due anni, secondo due rapporti di Troika e Ministero delle finanze, citati da un settimanale greco. (11/10)

(27) Atene si è affrettata a smentire, ma l’incremento dei lavoratori nel settore pubblico sul finire del 2011 sembra confermare la violazione dell’impegno ai tagli, in precedenza assunto dal Pasok. (11/12)

(39 sot) Pessimo il timing, con la bufera che investe la Grecia proprio mentre Atene aumenta il pressing per rinegoziare il rimborso dei prestiti ottenuti dalla Troika: una questione, che da Berlino però già escludono sarà affrontata nel summit di giovedì e venerdì. (15/15)

(54) Come contropartita del prestito da 110 miliardi di euro ottenuto da Fondo Monetario Internazionale, Unione e Banca Centrale Europea, l’ex ministro delle finanze Giorgio Papakonstantinou si era impegnato a rimpiazzare un solo funzionario pubblico su cinque. (15/15)