ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Madrid: non ci serve un piano di salvataggio

Lettura in corso:

Madrid: non ci serve un piano di salvataggio

Dimensioni di testo Aa Aa

La Spagna non ha bisogno di piani di salvataggio, lo ha detto oggi in parlamento il ministro del bilancio di Madrid Cristóbal Montoro. Anche se, secondo indiscrezioni, il paese dovrebbe chiedere ufficialmente domani l’aiuto dell’Eurogruppo esclusivamente per sostenere il proprio sistema bancario:

“La Spagna non avrà bisogno di aiuto a condizione che porti a termine le riforme strutturali che sono in corso” ha detto Montoro.

Nota dolente perché le riforme in questione sono altamente impopolari. Il governo, comunque, tira dritto: Madrid ha il pieno appoggio dei partner dell’Unione Europea e del G20 e intende mantenerlo:

“Continueremo a fare le riforme di cui l’economia spagnola ha bisogno – ha detto il premier Mariano Rajoy – Manterremo l’impegno preso, che è quello di non sprecare risorse che non abbiamo, e lavoreremo per creare più Europa, per costituire un’unione bancaria e realizzare l’integrazione fiscale, perché crediamo che questa sia la migliore soluzione per gli europei e dunque anche per gli spagnoli”.

Ma la temperatura sociale sta salendo. Un esempio è la protesta dei minatori delle Asturie, in sciopero da oltre un mese contro la chiusura del settore carbonifero, un movimento che sta sempre più assumendo un carattere insurrezionale. Le mogli dei minatori hanno raggiunto Madrid, dove oggi i sindacati hanno indetto una grande manifestazione contro il governo.