ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il voto in Grecia "rasserena l'Europa"

Lettura in corso:

Il voto in Grecia "rasserena l'Europa"

Dimensioni di testo Aa Aa

I leader europei tirano un sospiro di sollievo dopo le elezioni greche. Bruxelles si dice disponibile ad aiutare Atene nel suo difficile percorso fatto di sacrifici e risanamento, dopo la vittoria dei conservatori.

Il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso ha avuto un colloquio telefonico con Antonis Samaras.

“Consideriamo la Grecia un membro della zona euro e della famiglia europea – ha sottolineato Barroso -siamo pronti a lavorare con voi e a sostenervi, in qualunque modo, per far ripartire la crescita e l’occupazione in Grecia”.

In Italia, il risultato delle elezioni greche rappresenta un’iniezione di fiducia sul futuro dell’euro. Il presidente del Consiglio Mario Monti auspica, per il vecchio Continente, una fase due basata sulla crescita: “Speriamo che ora venga formato un governo forte e che ci sia la conferma degli impegni presi con l’Ue – ha detto Monti – È un buon segno, i greci hanno capito il valore dell’Europa”.

I leader dei principali paesi europei hanno analizzato l’esito del voto greco in una conference call notturna. Tra loro anche il premier spagnolo Mariano Rajoy, direttamente interrassato ad arginare la crisi del debito: “Sono assolutamente convinto che questo risultato rafforzerà l’euro – ha detto il capo del governo spagnolo – Presto in Grecia si sentiranno gli effetti di questa decisione”.

I greci hanno scelto di rimanere nell’euro e presto Atene avrà un governo di unità nazionale. La prima promessa che il nuovo esecutivo dovrà mantenere è di rinegoziare alcuni termini del piano di salvataggio.