ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: vittoria contesa al ballottaggio presidenziale

Lettura in corso:

Egitto: vittoria contesa al ballottaggio presidenziale

Dimensioni di testo Aa Aa

A Piazza Tahrir i Fratelli Musulmani celebrano la vittoria al ballottaggio presidenziale in Egitto, ma sull’esito del voto è già battaglia. Mohamed Morsi ha tenuto una conferenza stampa di ringraziamento a conteggio ancora in corso, ma Ahmed Shafiq, l’ultimo primo ministro di Hosni Mubarak, rivendica a sua volta vittoria.

Intanto i militari hanno fatto sapere che a fine mese rimetteranno il potere al capo di Stato eletto. “Non siamo tutti Fratelli musulmani qui – dice un abitante de Il Cairo -, ma siamo contenti perché la rivoluzione comincia a muovere i primi passi, questo significa: essere uniti dietro a Morsi”. “Morsi è ora il presidente dell’Egitto – dice un altro residente -. È il leader della rivoluzione. La rivoluzione ha ora un leader che possiamo seguire”. “Avrei voluto che fosse Shafiq a vincere per la sua grande cultura e le sue doti – dice una donna -, ma al suo posto abbiamo Morsi e dunque è finita. Cosa volete che facciamo?”.

L’Unione europea ha definito il voto un grande passo avanti verso la democrazia, ma i due schieramenti si scambiano accuse reciproche di brogli. Il risultato ufficiale del voto non sarà annunciato prima di giovedì. “Le persone che stanno festeggiando qui – dice Riad Muasses di euronews – non festeggiano necessariamente per la possibile vittoria di Morsi, ma piuttosto per la sconfitta di Shafiq, che allontana l’incubo del ritorno del vecchio regime, anche se il consiglio militare resta il vero padrone del Paese”.