ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, Morsi parla già da presidente

Lettura in corso:

Egitto, Morsi parla già da presidente

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo lo scioglimento del Parlamento egiziano da parte della Corte Costituzionale, il potere è tornato nelle mani dei militari fino a nuove elezioni, ma i Fratelli Musulmani considerano illegittima la decisione.

E hanno già rivendicano la vittoria nella corsa al successore di Hosni Mubarak. A spoglio ancora in corso e senza alcun dato ufficiale, Mohamed Mursi ha parlato, in una breve conferenza stampa, già come presidente, lanciando saluti di pace anche a chi non ha votato per lui.

Una mossa contestata dall’entourage dell’avversario. l’ex premier Ahmed Shafiq, che l’ha definita una chiara violazione delle regole elettorali.

Secondo il partito islamista, Mursi sarebbe stato eletto con il 52,5 per cento dei voti. L’esponente musulmano si è rivolto a “tutti i fratelli egiziani”, affermando che la scelta del Popolo è stata quella della libertà e della democrazia e che “non cercherà rivincite”.

Ma uno scontro potrebbe profilarsi con la gerarchia militare, che sarebbe pronta a limitare i poteri del capo dello Stato nella nuova Costituzione che dovrà essere approvata prima di tornare a eleggere il Parlamento.