ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Egitto vota al ballottaggio per le presidenziali tra colpi di mano e reazioni clamorose


Egitto

Egitto vota al ballottaggio per le presidenziali tra colpi di mano e reazioni clamorose

Secondo giorno di ballottaggio, in Egitto, per l’elezione del nuovo presidente della repubblica. Sulla consultazione pesa la recente decisione della Corte costituzionale di considerare disciolto il parlamento.

Una decisione che la Fratellanza musulmana, primo partito del paese, giudica illegale, ma che l’Esercito ha già detto di voler far rispettare.

In questo clima la sfida per le presidenziali oppone l’ultimo premier di Mubarak, Ahmed Shafiq, al candidato dei Fratelli musulmani, Mohamed Morsi. Per chi è critico tanto dell’era Mubarak quanto del radicalismo religioso, una scelta difficile.

Il parlamento egiziano eletto a gennaio scorso aveva aperto la via al successo degli islamici fondamentalisti, che ora si dicono pronti a tornare in piazza se, come sostengono, “qualcuno tentasse di rubare il voto”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Francia, oggi si vota per il secondo turno del rinnovo dell'Assemblea Nazionale