ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Malvine o Falkland? Sale la tensione tra Argentina e Gran Bretagna

Lettura in corso:

Malvine o Falkland? Sale la tensione tra Argentina e Gran Bretagna

Dimensioni di testo Aa Aa

Torna a salire la tensione tra Buenos Aires e Londra. Causa, ancora una volta, la disputa per la sovranità sulle isole Malvinas, Falklands per i britannici, un pugno di roccia a 13mila chilometri dalla Gran Bretagna e a meno di 500 dalle coste argentine.

A riaprire la questione ci ha pensato il presidente argentino, Cristina Fernandez Kirchner.

“Vogliamo riprendere i negoziati. Come può essere colpa nostra per quello che è avvenuto nel paese il 24 marzo del 1976?” ha detto il capo dello stato, riferendosi alla data del colpo di stato militare.

Immediata la risposta del primo ministro britannico Cameron, che dopo aver ricordato il conflitto di 30 anni fa, durato solo tre mesi ma costato la vita a quasi mille persone, ha chiuso a ogni ipotesi negoziale.

“Non sottovalutate la nostra determinazione. Le minacce non funzionano. Tentare di intimidire gli abitanti non funzionerà. I britannici sono uniti e vigilanti, in difesa delle Falklands, in ogni momento”.

Le isole sono occupate dalla Gran Bretagna sin dal 1833; l’ultimo sgarbo diplomatico risale a febbraio scorso, quando una nave britannica dopo aver fatto scalo alle isole è stata respinta dai porti argentini.