ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: se la destra vince, rinegozia l'austerity

Lettura in corso:

Grecia: se la destra vince, rinegozia l'austerity

Dimensioni di testo Aa Aa

Se domenica Nea Dimocratia dovesse vincere, il leader dei conservatori greci promette che Atene resterà nella zona euro. Perché altrimenti, a farne le spese sarebbero lavoro ed economia.

Ma l’Europa che cambia e punta alla crescita, è l’occasione per rivedere i termini dell’austerity imposta dai creditori internazionali.

“Se facessimo il contrario”, ha dichiarato Antonis Samaras, “vale a dire rinunciare a rinegoziare il piano di rigore europeo mentre anche la Spagna chiede aiuto, diventeremmo la pecora nera dell’Europa”.

Nea Dimocratia alle urne se la vedrà con la sinistra anti-rigore Syriza, data vincente dai sondaggi.

Il leader Alexis Tsipras ha già detto che in caso di vittoria la Grecia dirà addio all’austerity e il memorandum concordato con l’Europa sarà annullato.

Ai greci, che tornano di nuovo alle urne dopo l’impasse del voto del 6 maggio, l’ardua sentenza in queste legislative determinanti anche per la zona euro.