ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Madrid promette più rigore dopo gli aiuti europei

Lettura in corso:

Madrid promette più rigore dopo gli aiuti europei

Dimensioni di testo Aa Aa

La Spagna continuerà sulla strada del consolidamento fiscale e delle riforme strutturali per risanare l’economia.

Lo afferma il governo spagnolo, già impegnato in un programma di rigore teso a ridurre il deficit pubblico, dopo l’annuncio degli aiuti europei in favore delle banche ispaniche.

Una misura che ha rassicurato i mercati finanziari europei, che hanno aperto con forti guadagni.

Ma che si tradurrà in una nuova austerity e in un costo della vita più caro per gli spagnoli, già colpiti dalla crisi e da una disoccupazione record.

“Dicono che non è un salvataggio ma lo è”, commenta una pensionata spagnola, Maria del Rosario, “Criticavano Zapatero che non pronunciava la parola crisi, loro non stanno dicendo la parola salvataggio”.

“Penso che abbiamo ipotecato il paese”, aggiunge Rafael, un impiegato di 60 anni, “la democrazia non ha più valore perché ora, a dare gli ordini non sono più gli eletti dal popolo ma il denaro”.

Il piano allevia nell’immediato le pene della quarta economia europea e dei suoi partner. Prossimo banco di prova per l’euro, le elezioni greche di domenica.