ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: il fronte di destra mobilitato per il secondo turno delle legislative

Lettura in corso:

Francia: il fronte di destra mobilitato per il secondo turno delle legislative

Dimensioni di testo Aa Aa

Restano pochi giorni al fronte della destra francese per cercare di frenare l’avanzata di socialisti e verdi. Due elettori dell’UMP su tre, vedrebbero di buon grado, secondo i sondaggi, degli accordi a livello locale con l’estrema destra.
Un’ opzione che ora anche i vertici dei due partiti non sembrano disdegnare.

“Come già sapete – ha detto Jean Francois Copé, leader dell’UMP – non ci sono alleanze a livello nazionale con il partito di Marine Le Pen. Questo è chiaro. Ma poi vedo che i candidati socialisti realizzano sistematiche alleanze con l’estrema sinistra di Mélenchon. Non sono accordi che possono essere avvallati, ma che esistono..”

Al tempo stesso anche dal partito di Marine Le Pen, forte del risultato del primo turno, è iniziato l’avvicinamento verso l’UMP.

“Il nostro partito, il Bleu Marine – ha detto la leader del FN – questa sera ha tenuto con tenacia, di fronte a un’alta astensione e un sistema elettorale profondamente anti-democratico che da 25 anni priva di seggi deputati che rappresentano milioni di elettori. Oggi ci confermiamo la terza forza politica del paese”.