ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cresce il rischio di un nuovo massacro in Siria

Lettura in corso:

Cresce il rischio di un nuovo massacro in Siria

Dimensioni di testo Aa Aa

Il numero dei morti nei bombardamenti nel Paese avrebbe raggiunto il centinaio e sarebbero i civili i più colpiti, compresi i bambini. Si teme l’inasprirsi della repressione nella zona di Latakia, Washington ha rilanciato l’allarme dell’emissario dell’Onu:

“Gli Stati Uniti si uniscono a Kofi Annan – ha detto Victoria Nuland, portavoce del Dipartimento di Stato – nell’esprimere profonda preoccupazione sulla possibilità che il regime stia organizzando un nuovo massacro questa volta nella città di al-Haffeh, e a Ain Dara, nella provincia di Homs, a Hama e alla periferia di Damasco”.

L’ingresso a al Haffeh è stato impedito agli osservatori Onu, ennesima violazione dell’impegno a cooperare con la missione internazionale da parte di Bashar Al Assad. Come a Homs, il regime ha moltiplicato gli attacchi, ai carri armati si sono aggiunti i bombardamenti dagli elicotteri, per piegare gli oppositori asserragliati nelle roccaforti.