ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strage di caschi blu in Costa d'Avorio, 7 morti

Lettura in corso:

Strage di caschi blu in Costa d'Avorio, 7 morti

Dimensioni di testo Aa Aa

Sette militari delle Nazioni Unite sono stati uccisi in un’imboscata nell’ovest della Costa d’Avorio. I peacekeeper, tutti originari del Niger, erano in missione per proteggere i civili dai gruppi armati che imperversano nel territorio ivoriano.

È la prima volta che i caschi blu subiscono un attacco di questo genere nel paese. Immediata la condanna del Palazzo di Vetro:

“Sono rattristato e indignato – ha detto il segretario generale delle nazioni unite, Ban Ki-moon – Questi coraggiosi soldati sono morti per servire la pace. Condanno quest’attacco nei termini più forti possibili”.

I caschi blu – riferisce una fonte Onu – pattugliavano la zona di Tai, al confine con la Liberia, dopo le voci di attacchi imminenti nella regione.

L’ovest della Costa d’Avorio è fuori controllo dalla fine della crisi politico-militare nell’aprile del 2011. Secondo Human Rights Watch, almeno 40 persone sono state uccise nell’ultimo anno in attacchi delle forze fedeli all’ex presidente Laurent Gbagbo che agiscono dalla Liberia.