ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, gli osservatori Onu entrano a al-Qubeir. L'opposizione: "Venrerdi oltre quaranta morti"

Lettura in corso:

Siria, gli osservatori Onu entrano a al-Qubeir. L'opposizione: "Venrerdi oltre quaranta morti"

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno diciassette persone sono state uccise nella città siriana di Deraa, nel sud del paese. Fonti dell’opposizione parlano di duri combattimenti tra unità dell’esercito di Damasco e le forze ribelli, seguiti ad un fitto bombardamento.

Sempre secondo l’opposizione, le vittime totali della giornata di ieri hanno superato il numero di quaranta. La metà dei morti si conta a Homs e nella capitale.

In questo clima continua tra mille difficoltà la missione degli osservatori delle Nazioni Unite, riusciti ad arrivare a al-Qubeir, dove mercoledi scorso è stato compiuto un vero e proprio massacro.

Davanti ai loro occhi un villaggio deserto, con evidenti segni della violenza e della morte. Fino a ieri l’esercito siriano aveva impedito agli inviati dell’Onu di accedere sul sito.

Sulla paternità del massacro di al-Qubeir si assiste al solito scaricabarile, tra i ribelli e le forze fedeli al presidente Bashar al-Assad.