ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: governatore repubblicano la spunta nel Wiskonsin, boomerang democratico

Lettura in corso:

USA: governatore repubblicano la spunta nel Wiskonsin, boomerang democratico

Dimensioni di testo Aa Aa

Il colpo dei democratici è andato a vuoto e ha rafforzato l’ala radicale dei repubblicani: è l’analisi che fanno in molti dopo la vittoria di Scott Walker, governatore del Wisconsin costretto alle elezioni anticipate da una sorta di mozione di sfiducia organizzata dall’opposizione. Walker è membro del Tea Party, l’ala più conservatrice, e ha una spiccata antipatia per i sindacati e, più in generale, per il compromesso.  
 
“Stasera diciamo al Wisconsin, diciamo al Paese, e diciamo alla gente in tutto il mondo che gli elettori vogliono dei leader che si alzino e prendano le decisioni difficili”.
 
I democratici pagano, con la sconfitta di Tom Barrett, un prezzo salatissimo: avevano fatto di questo voto un test cruciale per le presidenziali, ne escono con un governatore rafforzato, e attraverso di lui il partito repubblicano: perché è il primo governatore nella storia americana a vincere questo tiopo di elezioni, dette “di richiamo”, e perché ha vinto con un margine più ampio rispetto a due anni fa, contro lo stesso candidato.