ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, Assad accusa il "terrorismo straniero". Replica l'Arabia Saudita

Lettura in corso:

Siria, Assad accusa il "terrorismo straniero". Replica l'Arabia Saudita

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel giorno in cui Bashar al Assad ha condannato il massacro di Hula come “abominevole”, si contano ancora morti nelle strade ad Aleppo, Hama, Damasco. Almeno sette, secondo gli attivisti anti regime.

Il presidente siriano accusa: “è un piano orchestrato da altre nazioni” e suscita la reazione dei Paesi vicini. Turchia e Arabia Saudita, in particolare, mostrano la loro scarsa simpatia per l’alawita Assad.

“Ci siamo accorti – ha detto il ministro degli Esteri saudita, Saud al-Faisal – che il regime siriano sta cercando di far passare quello che accade come uno scontro religioso. È una delle cose che ci preoccupa”.

Assad, nel suo discorso di domenica, ha mostrato quanto la missione dell’inviato di Onu e Lega Araba, Kofi Annan, sia lontana dal raggiungere l’obiettivo, affermando che la Siria sta fronteggiando un “piano di distruzione” di un terrorismo che “non si fermerà fino a quando non avrà compiuto la sua missione. O quando noi riusciremo a fermarlo”.

La Siria sarà un tema caldo anche per il vertice Russia-Unione Europea, in programma mercoledì a San Pietroburgo.