ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scoprire Mosca in metrò

Lettura in corso:

Scoprire Mosca in metrò

Dimensioni di testo Aa Aa

La metropolitana di Mosca si estende per 300 km ed è considerata una delle più belle al mondo. In questa puntata di ‘Russian Life’ faremo un viaggio sotterraneo nella ‘capitale che non si ferma mai’.

Con oltre 7 milioni di passeggeri al giorno, la metropolitana di Mosca è un’arteria fondamentale: viaggiare sotto terra è il modo migliore per evitare il traffico di superficie, a volte insostenibile.

Ma è anche uno dei progetti architettonici più creativi dell’Unione Sovietica e rappresenta l’utopia comunista di un futuro luminoso. Le stazioni più antiche risalgono agli anni Trenta e sono veri palazzi sotterranei con pareti di marmo, mosaici elaborati e statue di bronzo.

I numeri di Mosca

  • Il primo riferimento a Mosca risale al 1147
  • Mosca è una delle città più popolose d’Europa, con oltre 11.500.000 abitanti
  • La temperatura media durante l’inverno è -25°C, in estate +12°C.
  • Il salario medio a Mosca equivale a 1000 euro
  • Mosca è la città col maggior numero di miliardari al mondo ed è quarta nella lista mondiale delle località più costose in cui vivere

La maggior parte delle linee della metropolitana si sviluppa sotto il centro della città, che abbonda di attrazioni – come l’Arbat. La via pedonale, una delle più antiche tuttora esistenti, mostra diverse culture e stili di vita della capitale.

Un paio di fermate più in là si erge la famosa facciata neoclassica del Teatro Bolshoi – che ospita una delle compagnie di balletto classico e d’opera più rinomate al mondo.

Lo storico edificio principale è stato riaperto recentemente dopo un restauro durato sei anni e costato, secondo stime ufficiali, oltre mezzo miliardo di euro. La ristrutturazione più dispendiosa della storia della musica, oltre a risolvere i problemi dati da crepe e infiltrazioni, ha restituito al teatro le decorazioni dell’epoca imperiale e la qualità dell’acustica originaria.

“Si rischiava davvero – spiega la portavoce del teatro, Katerina Novikova – di perdere l’edificio che per Mosca e per tutta la Russia è il simbolo della cultura. Lo abbiamo preservato ed ampliato. Ora la superficie è raddoppiata e il palco è più grande”.

Un altro storico edificio che svolge ancora la sua funzione originaria è il GUM. I grandi magazzini costruiti alla fine dell’Ottocento sono ora un’area per lo shopping di lusso che conserva alcuni elementi decorativi dello stile sovietico.

Altri esempi dell’eredità architettonica della vecchia Mosca hanno assunto una nuova identità. Winzavod, l’azienda vinicola più antica di Mosca, è stata trasformata in un centro di arte contemporanea.

“C‘è molto da vedere e da scoprire nell’arte moderna russa – sottolinea la direttrice Elena Panteleyeva -. E’ molto tipica e allo stesso tempo si evolve, inserendosi bene nel contesto europeo e mondiale.”

Gli esperti selezionano giovani artisti da tutta la Russia, garantendo loro spazi espositivi nelle misteriose ed evocative sale della vecchia cantina.

Un tipico modo per concludere una giornata di festa nella capitale russa sarebbe una visita al famoso Circo di Mosca sullo Tsvetnoy Boulevard.

E’ uno dei circhi russi più antichi. E’ stato fondato alla fine dell’Ottocento e qui si sono esibiti molti degli artisti circensi più celebri.

“Il circo – secondo l’artista Boris Fedotov – è sempre un’occasione felice, uno spettacolo brillante, colorato, con costumi variopinti, belle musiche, che qui vengono eseguite dal vivo.”

Nella prossima puntata continueremo la nostra gita tra i luoghi più pittoreschi sulle rive della Moscova. Arrivederci in ‘Russian Life’!