ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lutto nazionale in Italia, altre scosse in Emilia

Lettura in corso:

Lutto nazionale in Italia, altre scosse in Emilia

Dimensioni di testo Aa Aa

Giornata di lutto nazionale in Italia per le vittime del terremoto in Emilia. Bandiere a mezz’asta nelle sedi istituzionali e un minuto di silenzio in tutte le scuole.

La notte scorsa altre trenta scosse minori hanno colpito la regione, dopo quella di magnitudo 5,1 che alle 21.20 ha spinto la popolazione a uscire dalle case e persino dalle tendopoli per gli sfollati.
Nessuna vittima stavolta, ma altri crolli, come quello della torre di Novi, uno dei simboli del sisma, già pericolante per i terremoti precedenti.

Il presidente della Regione, Vasco Errani, assicura: “Questo terremoto non ci piegherà. La situazione è molto impegnativa, molto dura. Disagi grandissimi per le popolazioni, ma noi stiamo facendo uno sforzo per assistere al meglio le persone e nello stesso tempo per continuare l’impostazione per la ricostruzione”.

Il vice presidente della commissione europea Antonio Tajani, visitando la zona domenica, ha ipotizzato che l’Unione possa concedere aiuti per 200 milioni di euro. I danni stimati ammontano a 5 miliardi. La Coldiretti parla di perdite per oltre mezzo miliardo nell’agricoltura.