ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano-Siria, pericolo di allargamento del conflitto

Lettura in corso:

Libano-Siria, pericolo di allargamento del conflitto

Dimensioni di testo Aa Aa

Aumenta il rischio che il conflitto siriano si estenda al Libano. Otto persone sono state uccise e circa 30 ferite nella città settentrionale di Tripoli, in scontri con armi pesanti tra filo-siriani e sostenitori dell’opposizione a Bashar al-Assad.

A fronteggiarsi, gruppi di alawiti del quartiere di Jabal Mohsen e sunniti di Bab al-Tabbaneh, già divisi da questioni interne, oltre che dalla situazione siriana.

Intanto l’inviato speciale dell’Onu Kofi Annan, in un incontro con membri della Lega Araba in Qatar, ha affermato che in Siria cresce “l’incubo di una guerra a tutto campo”. “La crisi – ha sottolineato – sta avendo conseguenze nella regione, con tensioni e incidenti oltre le frontiere. Ho recepito le forti preoccupazioni dei Paesi confinanti nelle mie consultazioni di questi giorni.”

Il governo statunitense ha diffuso immagini satellitari che proverebbero l’esistenza di una fossa comune e il dispiegamento di reparti militari con armi pesanti in centri abitati non meglio specificati della Siria.

L’opposizione denuncia altre decine di vittime in diverse città. Bombardamenti a Homs, esplosioni a Deraa, retate in alcuni villaggi del sud, due civili morti a Damasco. Vicino alla capitale, invece, otto soldati sarebbero stati uccisi in scontri con i ribelli dell’Esercito Libero Siriano.