ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sisma, misure d'emergenza. Aumento delle accise sulla benzina

Lettura in corso:

Sisma, misure d'emergenza. Aumento delle accise sulla benzina

Dimensioni di testo Aa Aa

Il ritorno alla normalità nelle aree colpite dal terremoto richiederà molto tempo, avvertono gli psicologi, ora prevale la paura. Una donna di Cavezzo è stata estratta viva dalle macerie mentre non c‘è stato nulla da fare per l’ultimo disperso, l’operaio di Medolla: le vittime del sisma di magnitudo 5.8 che ha colpito, a distanza di dieci giorni dal primo, l’Emilia salgono a 17. La terra, intanto, continua a tremare e i sismologi non sono in grado di fare previsioni. La Procura di Modena ha aperto un’inchiesta sui criteri di costruzione dei capannoni industriali per verificare se siano state rispettate le norme antisismiche. Secondo gli esperti dell’Enea in Italia il 70% degli edifici è a rischio e la gente ha paura anche di tornare al lavoro.
Aumenta di ora in ora il numero degli sfollati, al momento se ne registrano almeno 15 mila. È in corso l’allestimento di nuovi campi di accoglienza con un potenziamento di almeno mille posti letto, più le strutture alberghiere. Il Consiglio dei ministri ha disposto come misure di emergenza il rinvio a settembre dei versamenti fiscali, la deroga al patto di stabilità per i comuni colpiti dal sisma e l’aumento di 2 centesimi delle accise sulla benzina che potrebbero essere compensate da un calo dei margini dei petrolieri. Aiuti arriveranno anche da Bruxelles. Il 4 giugno indetto lutto nazionale.