ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rivolta a sud del Perù, per il governo è stato di emergenza

Lettura in corso:

Rivolta a sud del Perù, per il governo è stato di emergenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Perù passa alle maniere forti per gestire la rivolta nella provincia di Espinar: sospese per trenta giorni le garanzie costituzionali su libertà e sicurezza personali e controllo del territorio in mano all’esercito. Le misure rientrano nello stato di emergenza decretato per fermare l’insurrezione degli abitanti dei villaggi contro lo sfruttamento della miniera svizzera Xstrata, causa dell’inquinamento delle falde acquifere.

Oscar Valdes, Premier peruviano: “Per proteggere la sicurezza di tutti i residenti dell’area e il libero transito di tutti i Peruviani nella regione del Cuzco, oggi, in base a un decreto supremo, il governo dichiara lo stato di emergenza”

Gli abitanti reclamano, inoltre, un’equa redistribuzione dei proventi derivanti dallo sfruttamento delle miniere, principale ricchezza del Paese. Due morti e cinquanta feriti è il bilancio attuale della rivolta.