ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: il salario minimo divide sindacati e aziende

Lettura in corso:

Francia: il salario minimo divide sindacati e aziende

Dimensioni di testo Aa Aa

Il rilancio industriale della Francia è la prima sfida del governo Hollande. Il primo ministro francese Jean-Marc Ayrauld ha convocato a Palazzo Matignon i rappresentanti delle organizzazioni sindacali e delle associazioni di categoria, per illustrare i piani dell’esecutivo, in particolare l’innalzamento dello stipendio minimo.

“Il vero problema in Francia – ha osservato il leader del principale sindacato, François Chereque – è che troppi lavoratori percepiscono il salario minimo per tutto il corso della loro carriera”.

“Siamo contro l’aumento – obietta Jean-François Roubaud, rappresentante delle piccole aziende – perchè non risolve nulla. La vera soluzione, che puo’ dare risultati nel tempo, è diminuire le ritenute sulle buste paga, in modo da aumentare gli stipendi netti”.

Altro tema al centro del confronto la possibilità, evocata da Hollande in campagna elettorale, di abbassare l’età pensionabile a 60 anni, per chi ha oltre 40 anni di contributi.