ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Blair alla commissione Leveson: "mai stretto accordi con Murdoch"

Lettura in corso:

Blair alla commissione Leveson: "mai stretto accordi con Murdoch"

Dimensioni di testo Aa Aa

C’era grande attesa per la deposizione di Tony Blair alla Commissione Leveson, che indaga in Inghilterra sull’etica nei media, alla luce degli scandali nell’impero di Murdoch.

L’ex premier ha negato che ci sia mai stato un accordo tra governo e tycoon, pur ammettendo di aver cercato sempre di avere buoni rapporti con l’editore, perché “averlo contro sarebbe stato peggio”.

La presenza di Blair è ormai costante occasione di proteste pacifiste, che hanno fatto irruzione fino nell’aula, dove un uomo ha cominciato a urlare di arrestare l’ex inquilino di Downing Street, per crimini di guerra.

Anche l’intervento in Iraq era stato oggetto di discussione tra capo dell’esecutivo e premier. Tre lunghe telefonate si svolsero nei giorni che precedettero la decisione di partecipare al conflitto.

Ma anche in quel caso, sostiene Blair, non per far dipendere le posizioni dal magnate australiano. Per il quale ha ammesso di aver provato in una sola occasione a intercedere, quando voleva acquistare Mediaset da Silvio Berlusconi.