ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I greci arrabbiati con Lagarde per la frase sui bambini e sulle tasse

Lettura in corso:

I greci arrabbiati con Lagarde per la frase sui bambini e sulle tasse

Dimensioni di testo Aa Aa

Christine Lagarde ha più simpatia per i bambini africani che per quelli greci, i cui genitori non pagano le tasse. La responsabile del Fondo Monetario Internazionale ha affidato il suo pensiero all’edizione del fine settimana del Guardian. E ad Atene l’intervista non è certo passata inosservata. I greci si sentono umiliati e non credono di meritare tanto disprezzo:

“Quelle due o tremila persone che si sono suicidate che avevano da rimproverarsi?”

“Avevo una pensione di 1780 euro. Adesso ne prendo 1200. Che devo dire a mio figlio handicappato, che la signora Lagarde sta conducendo esperimenti a causa mia?”

“La signora Lagarde dovrebbe venire qui a parlare con la gente e non con i politici. Così potrebbe capire perché siamo arrabbiati, quanto lavoriamo e quanto abbiamo pagato”.

La frase di Lagarde peserà forse sulle scelte politiche dei greci, che si preparano di nuovo a votare. Dopo un primo scrutinio, il 6 maggio, da cui non è uscita alcuna maggioranza, ulteriori elezioni legislative sono state fissate per il 17 giugno. I partiti anti piano di austerità, un piano imposto anche con il concorso dell’FMI, sono su una curva sempre più ascendente.