ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: addio al passato, promettono i candidati

Lettura in corso:

Egitto: addio al passato, promettono i candidati

Dimensioni di testo Aa Aa

“Se vinco non si torna indietro”. Lo promette il candidato alle presidenziali egiziane, Ahmed Shafiq.

Un modo per archiviare il passato da premier ai tempi di Mubarak, che potrebbe penalizzarlo nel ballottaggio annunciato dai risultati quasi completi.

Ma per un futuro diverso invita a lavorare tutti insieme: “Come ho detto, stendo la mano a tutti gli egiziani, accetto tutti i dialoghi con tutti i politici di tutte le forze. Nello stesso tempo, resto schierato accanto al popolo e invito tutti a impegnarsi per il popolo”.

“Sarò il presidente di tutti”, dice l’altro finalista, Mohammed Mursi dei Fratelli musulmani, puntando a rassicurare l’elettorato moderato.

Anche lui promette di “salvare la rivoluzione” e per questo ha indetto una riunione con gli eliminati del primo turno, snobbata però da tre candidati, tra cui Amr Moussa.

E tra gli sconfitti c‘è già chi parla di irregolarità e chiede il riconteggio dei voti.