ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hula: Damasco nega responsabilità. Riunito Consiglio di sicurezza Onu

Lettura in corso:

Hula: Damasco nega responsabilità. Riunito Consiglio di sicurezza Onu

Dimensioni di testo Aa Aa

Il regime di Damasco nega ogni responsabilità nel massacro di Hula. L’opposizione dice “il piano di pace è archiviato, bisogna passare alle armi”. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite si riusnisce d’urgenza, con Barak Obama che propone una transizione sul modello yemenita.
 
Sono questi gli ultimi sviluppi della guerra civile siriana, alla vigilia della visita dell’inviato speciale di Onu e Lega araba Kofi Annan e all’indomani della strage che ha fatto 116 vittime, tre le quali 32 bambini.
 
“Neghiamo fermamente la responsabilità delle forze governative in questo massacro. Condanniamo fermamente questa strage terroristica che mira in maniera chiara e criminale a colpire la popolazione siriana: donne, bambini e anziani”.
 
L’opposizione al regime non ferma la sua protesta. Se l’Onu non prenderà in considerazione l’azione militare – dice il capo del Consiglio nazionale siriano Burhan Ghalioun - il popolo siriano darà il via a una guerra di liberazione.