ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Virus da star

Lettura in corso:

Virus da star

Dimensioni di testo Aa Aa

A Cannes la proiezione stampa di ‘Antiviral’, firmato dell’erede di David Cronenberg, Brandon non affascina. ‘Antiviral’ è un laccato thriller futuristico. Tutto ruota intorno a un impiegato di una particolare clinica che vende ai fan piu’ accaniti iniezioni che contengono gli stessi agenti patogeni che hanno colpito le loro star di riferimento.

Brandon Cronenberg, regista:
“ La nostra famiglia è molto unita, ho avuto un ottimo rapporto con mio padre tanto da condividere tutto questo con lui ed è stata una cosa tenera e toccante”.

Per alcuni quindi sono confermate le accuse di nepotismo ventilate alla vigilia proprio perchè il film d’esordio di Brandon, selezionato nella prestigiosa sezione Un Certain Regard, non e’ piaciuto quasi a nessuno. Intanto Cronenber padre concorre alla Palma d’oro con “Cosmopolis”.

Brandon Cronenberg
“Di fatto non volevo entrare nel cinema per via di lui o meglio perchè c’era tanta gente che ha manifestato molti preconcetti su di me. Volevo seguire le orme di mio padre ma ero stato messo da parte. Cosi’ per molto tempo non ho fatto nulla. E’ stato soltanto a partire dai 24 anni che mi sono reso conto che sarebbe stato un errore non entrare nel cinema che è qualcosa che mi interessa”.

Il protagonista Syd March (interpretato da Caleb Landry Jones) decide di approfittarne di queste inizioni di agenti patogeni, e di usare il suo stesso corpo per il contrabbando del virus, finche’ non si ritrovera’ lui stesso infettato.
Nel cast di “Antiviral”, ci sono anche Malcolm McDowell e Sarah Gadon, gia’ vista in “A Dangerous Method”.