ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hollande: via i soldati, ma più collaborazione civile con l'Afghanistan

Lettura in corso:

Hollande: via i soldati, ma più collaborazione civile con l'Afghanistan

Dimensioni di testo Aa Aa

I soldati se ne andranno, ma in Afghanistan la Francia resterà per assicurare la formazione delle truppe e delle forze di sicurezza locali. La visita a sorpresa del neo presidente francese François Hollande è durata poche ore, con lui c’erano il ministro degli esteri Laurent Fabius e il collega della difesa Jean-Yves Le Drian.

Il viaggio è servito a illustrare la nuova strategia dell’Eliseo per l’Afghanistan, dopo l’annuncio del ritiro:

“Il nostro ritiro sarà ordinato e coordinato – ha detto Hollande – Più di 2mila fra voi saranno rientrati in Francia prima della fine dell’anno. Ê una sfida importante, in termini di organizzazione, in termini di logistica. È una vera operazione, non esente da rischi”.

Hollande ha assicurato al suo omologo afghano Hamid Karzai, che la Francia non abbandonerà Kabul e che anzi la cooperazione in ambito civile verrà rafforzata, soprattutto nei campi della cultura, dell’istruzione e dell’assistenza medica.