ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: vincono i Fratelli musulmani, ballottaggio Mursi-Shafiq

Lettura in corso:

Egitto: vincono i Fratelli musulmani, ballottaggio Mursi-Shafiq

Dimensioni di testo Aa Aa

I Fratelli musulmani cantano vittoria in Egitto. In attesa dei risultati ufficiali delle elezioni presidenziali, Mohamed Mursi sarebbe in testa con il 30,8%, seguito da Ahmed Shafiq, l’ex premier di Hosni Mubarak, con il 22,3%.

Come previsto alla vigilia, sarà inevitabile il turno di ballottaggio in programma il 16 e il 17 giugno.

Mursi è primo in almeno nove province. Testa a testa tra lui e Shafiq nelle regioni settentrionali del paese. Inizialmente escluso dalla commissione elettorale, il primo ministro nominato da Mubarak dopo l’esplodere della primavera araba avrebbe fatto il pieno di voti tra i cristiani copti.

“I candidati dei partiti di ispirazione religiosa hanno ottenuto un vasto consenso in particolare tra le classi povere e analfabete – spiega Nabil Ibrahim, presidente della federazione egiziana dei diritti dell’uomo – E, naturalmente, questo influirà sensibilmente sui risultati del voto”.

Deludente il risultato di uno dei favoriti alla corsa verso la presidenza, l’ex segretario generale della Lega araba Amr Moussa, che non supererebbe quota 20%.

Risultato enorme, invece, per gli egiziani, che nell’era di Mubarak erano abituati a elezioni farsa. La tv di stato mostra le immagini dello spoglio in alcuni seggi, che avviene sotto lo stretto controllo dei giudici.