ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cannes: alla conquista di un ingresso gratuito

Lettura in corso:

Cannes: alla conquista di un ingresso gratuito

Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre il tappeto rosso, le paillettes e i lustrini Cannes significa anche vero amore per la celluloide. Lo dimostrano i cinefili pronti a ore di eroica attesa con la speranza di conquistarsi l’invito gratuito a una proiezione.

“Il festival di Cannes ha i suoi mendicanti – dice il nostro inviato Wolfgang Spindler – mendicanti speciali, in attesa all’ingresso dei cinema”.

Perché, vuoi mettere la soddisfazione di vedere una pellicola mesi prima di tutti gli altri, prima che un film, qualunque film, de resto, arrivi nelle sale?

“Funziona?”

“Beh, sì, ieri abbiamo avuto degli inviti. Alle quattro abiamo visto un film italiano. E poi siamo andate a vedere Sulla strada”.

“Alle volte funziona, ma non sempre, ieri per esempio sono rimasto a mani vuote”.

“Viene qui tutti i giorni?”

“Sì, tutti i giorni, tutti i giorni da 10 anni”.

“Non è facile, veniamo ogni giorno alle 7 del mattino e non è che riusciamo sempre a entrare”.

“Gli inviti ce li danno dei giornalisti generosi… Bisogna crederci, l’importante è mettere in campo il cuore, l’amore, all we need is love”.

“Lei ci prova con l’alta tecnologia…”

“Beh, sì, bisogna sorprendere le persone, se attiri l’attenzione guadagni più ingressi. Ne ho già due in tasca”.

“Ieri sono rimasta qui per 5 ore”.

“E l’invito?”

“Sì, ce lo siamo procurato, e siamo entrate insieme a Kylie Minogue, quindi ne valeva la pena, ma insomma, bisogna essere motivati”.