ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Intervista a Beppe Grillo: "rete di solidarietà in Europa"

Lettura in corso:

Intervista a Beppe Grillo: "rete di solidarietà in Europa"

Dimensioni di testo Aa Aa

È stato il fenomeno delle ultime elezioni amministrative e, dopo il brillante risultato ottenuto, il Movimento 5 stelle è dato al secondo posto nei sondaggi, alle spalle del Partito Democratico, sulle intenzioni di voto, col 18,5 per cento.

Dietro di lui nasce una nuova classe dirigente, ma Beppe Grillo resta l’icona di questo nuovo soggetto politico. Non parla volentieri coi giornalisti, ma Euronews l’ha incontrato.

“Nessuno – ha detto – può rimanere indietro. Non è possibile che ogni giorno due persone si buttano dai terrazzi eprché non hanno lavoro e hanno debiti con Equitalia. Non è più possibile. Bisogna fare una rete immediata di solidarietà”.

In Italia Grillo è forse l’unico vero euroscettico, almeno tra coloro che hanno dei rappresentanti nelle istituzioni.

“Facciamo – ha affermato il comico – un euro debole, noi del sud Europa. Tra greci, spagnoli, col Portogallo, l’Irlanda. Bisogna rifletterci,. Intanto abbiamo perso già il 30% della nostra economia”.

Grillo attribuisce il risultato al valore dei suoi candidati, ma è indubbio che il movimento è cresciuto dietro l’immagine forte del suo fondatore. Il tempo dei “vaffa day” è, comunque, alle spalle. Ora tocca amminsitrare.