ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, secondo giorno di votazioni

Lettura in corso:

Egitto, secondo giorno di votazioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Secondo giorno di voto per l’Egitto. Un’elezione il cui esito appare sempre più incerto. L’unico dato reale, l’altissima partecipazione. Il Paese arabo cerca dopo oltre 16 mesi di transizione democratica, di aprirsi al futuro.
Dei 12 candidati alla presidenza, però, i favoriti restano tre. Tra questi Amr Moussa, ex Ministro degli esteri. Moussa, che raccoglie il consenso dei moderati non convince del tutto il popolo di Piazza Tharir.

Incerto l’esito per i fratelli musulmani, che hanno puntato su Mohamed Morsi, ingegnere, per molti anni residente all’estero.

Ma è Ahmed Chafik, ultimo Primo Ministro dell’epoca Mubarak, il candidato dato per vincente.

Uno degli elettori appena uscito dal seggio, spiega:“L’obiettivo è la rivoluzione abbia successo. Conosciamo i candidati, sappiamo chi sono. Chi di loro rappresenta la rivoluzione e chi invece sta cercando di vincere nascondendo la propria vicinanza con il passato regime”.

Anche se per gli analisti è certo che si andrà al ballottagio, il risultato delle urne, se a favore di Chafik potrebbe innescare una nuova ondata di rivolta.