ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incertezza sul risultato delle presidenziali in Egitto

Lettura in corso:

Incertezza sul risultato delle presidenziali in Egitto

Dimensioni di testo Aa Aa

Urne aperte in Egitto per le attese elezioni presidenziali, che designeranno il successore di Hosni Mubarak, cacciato dal Paese circa un anno e mezzo fa.
Le code alle porte dei seggi si sono formate fin dalla mattina, si potrà votare dalle otto alle sei di sera, ora locale.
Dodici gli sfidanti in lizza, cinque i favoriti: tra loro, l’ex capo della Lega araba, Amr Moussa, l’ex Primo Ministro di Mubarak, Ahmad Chafik e il candidato dei fratelli musulmani Mohammed Morsi.
Molta l’incertezza sul voto e probabile il ballottaggio a metà giugno.

“Spero che ci sia un buon risultato – dice questo ragazzo – anche se ho un po’ di paura, qualcosa può andare storto, oppure le cose andranno bene. In ogni caso spero che la democrazia vinca, alla fine”.

“Tutti sono contenti, tutti escono a votare. Chiunque ha il diritto di voto, oggi si recherà alle urne”.

Il Consiglio militare che ha amministrato il potere durante la transizione ha promesso uno scrutinio trasparente al 100%, lanciando un appello a recarsi alle urne e impegnandosi a passare il testimone prima della fine di giugno.