ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurogruppo, alla ricerca della via per la crescita

Lettura in corso:

Eurogruppo, alla ricerca della via per la crescita

Dimensioni di testo Aa Aa

Sarà un nuovo appuntamento cruciale quello dell’Eurogruppo del 23 maggio. Verso Bruxelles è diretto lo sguardo dei mercati e anche quello degli Stati Uniti. Per la prima volta negli ultimi anni la parola più pronunciata dovrebbe essere crescita, invece di rigore.

La novità più importante è la prima volta di Hollande, fautore di una sterzata nelle politiche comunitarie. Il neopresidente francese vorrebbe imporre anche cambiamenti a quel fiscal compat approvato a marzo. Rispettare i suoi stretti vincoli lascia pochi margini per avviare la crescita.

Il più fiero avversario del deragliamento dalle linee dell’austerity sarà, ancora una volta, Angela Merkel. Il cancelliere tedesco è, però, un po’ più isolato dopo l’uscita di scena di Sarkozy. Salvare la Grecia ed evitare un contagio che sarebbe, forse, incontrollabile, richiede obbligatoriamente qualche deroga alla linea tenuta sinora.

Compresa quella, chiesta con forza da Francia, Spagna e Italia, della creazione degli eurobond. Argomento ancora tabu per Berlino.