ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurobond e Grecia al centro del vertice informale dell'Ue

Lettura in corso:

Eurobond e Grecia al centro del vertice informale dell'Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuovo terreno di scontro tra Francia e Germania: al suo debutto a Bruxelles, per il vertice informale dei 27, Francois Hollande vuole promuovere gli eurobond, per finanziare progetti industriali infrastrutturali.

Angela Merkel ha già ribadito il suo no: gli eurobond, secondo la cancelliera tedesca, non sono una soluzione per rilanciare la crescita.

Di parere contrario invece il primo ministro italiano Mario Monti secondo il quale l’idea di emettere obbligazioni a livello europeo è tra le idee forti del summit, preparatorio del Consiglio del 28 e 29 giugno.

Come lui anche la Commissione europea guidata da Barroso è favorevole al progetto, che non è l’unico in discussione. La Francia propone anche di mobilitare gli 80 miliardi di Fondi strutturali non utilizzati e di potenziare le risorse della Banca Europea per gli Investimenti.

Altro tema centrale la Grecia e la sua permanenza nell’euro. Prima del vertice sono trapelate indiscrezioni secondo cui dall’eurogruppo sarebbero state date indicazioni agli Stati membri di preparare piani nazionali per esaminare un’eventuale uscita di Atene dall’euro. Il ministero dell’economia greco ha smentito.