ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Terremoto, sette i morti. Martedì lo stato di emergenza

Lettura in corso:

Terremoto, sette i morti. Martedì lo stato di emergenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Sarà proclamato martedì al consiglio dei ministri lo stato di emergenza per le zone colpite dal terremoto che ha avuto il suo epicentro nel cuore dell’Emilia, a San Felice sul Pànaro. Il premier Mario Monti ha accorciato il suo viaggio negli Stati Uniti e sarà in Italia già in mattinata.

Al momento si contano sette morti sei dei quali nel Ferrarese e uno in provincia di Bologna. Quattro sono gli operai rimasti vittime di crolli mentre si trovavano al lavoro, mentre una donna di 103 anni è stata colpita a morte dai calcinacci nel suo casolare. Altre due donne sono rimaste vittime di un malore, una anziana, l’altra di appena 37 anni.

E la terra non smette di tremare. Uno sciame sismico continua a farsi sentire anche in Lombardia e Veneto.

Incalcolabili al momento i danni al patrimonio storico e agli edifici in generale. L’Unione Europea, per bocca del presidente del consiglio europeo José Manuel Barroso, ha fatto sapere di essere pronta a fornire ogni assistenza dovesse essere richiesta.

Circa tremila sfollati, costretti ad affrontare anche il maltempo, si trovano in albergo o nelle tendopoli allestite dalla Protezione civile.