ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, la bolla sgretola il sistema bancario

Lettura in corso:

Spagna, la bolla sgretola il sistema bancario

Dimensioni di testo Aa Aa

Vengono al pettine i nodi della bolla spagnola degli anni 90. Il recente taglio del rating di 16 banche iberiche ha dato la misura del livello di pessimismo degli investitori sul futuro dell’economia nazionale. Una sforbiciata durissima, alcuni istituti sono stati declassati anche di due gradini:

Manuel cittadino di Madrid:
“Penso che avrebbero dovuto farlo tanto tempo fa, le banche in Spagna non danno garanzie sufficienti sui depositi dei correntisti e il governo avrebbe dovuto prendere le misure necessarie per evitare ciò che sta accadendo”.

Gli anni del credito facile e della speculazione immobiliare hanno lasciato il segno: ammonterebbe a 184 miliardi di euro il valore dei prestiti a rischio Madrid, ha appena chiesto alle banche altri accantonamenti per 30 miliardi. I 298 miliardi di prestiti immobiliari stimati rappresentano il 30% del prodotto interno lordo spagnolo.
Bankia, il terzo maggiore istituto iberico, frutto dell’aggregazione di sette casse di risparmio e parzialmente nazionalizzato, rischia di diventare il primo atto della capitolazione del sistema bancario spagnolo.